Fornacette (Pi) - Via Enrico Fermi, 30
+39 393 115 9902
silvanaisolani@alice.it

Canto

Created with Sketch.

Canto singolo

Docente:

Giulia De Nisco

“Durante l’anno di studio, l’allievo imparerà a conoscere le proprie capacità canore/musicali, ad accettare i propri limiti e migliorarli, conoscerà se stesso attraverso l’interpretazione del testo e ad esprimere le emozioni che ne concernono, ad usare l’adeguata energia e ad avere il giusto atteggiamento per un’ottima performance.
Il corso è strutturato in quattro momenti, riconoscibili in :
1. esercizi di respirazione
2. apprendimento di nozioni di tecnica vocale
3. vocalizzi di riscaldamento
4. studio del brano cantato che comprende l’analisi del testo per una migliore interpretazione.”

Canto corale e polifonico

Docente:

Daniele Isolani

“La voce umana è lo strumento musicale più bello (nel mondo siamo 7,5 mrd. di persone, ebbene, ci sono 7,5 mrd. di timbri e caratteristiche vocali differenti). Le attività che occorrono per cantare le facciamo giornalmente in maniera naturale (il respiro, l’emissione di suoni nel parlare, la risonanza del parlato), vanno solo educate per cantare senza farsi del male. Inoltre, come l’italiano o altre lingue straniere, anche la musica è un linguaggio e, come tale, chi lo utilizza lo deve conoscere. Pertanto il mio corso è basato su studi preparatori, alla portata di tutti (a prescindere da eta’ e attitudine. I giovani più dotati verranno, in seguito, indirizzati in scuole accademiche) ma necessari per un “buon canto”. Nello specifico:

  • studi TEORICO-PRATICI: Teoria musicale, Movimento delle voci (nozioni di armonia) e Lettura della partitura, utili alla conoscenza del linguaggio musicale;
    Anatomia dell’apparato fonatorio, Fonetica, Igiene della voce, Educazione all’ascolto e Ginnastica dedicata, utili per avvicinarsi alle tecniche di canto.
  • Studi TECNICI: Respirazione, Attacco, Appoggio, Agilità, Risonanza, Passaggio registro, Dinamiche, Zona acuta e Falsetto, utili all’impostazione vera e propria del canto.
  • Studi JAZZ (per i più esigenti): Lessico armonico, Fraseggio, Scale (tonali e modali), Arpeggi e Improvvisazione, utili al canto moderno, jazz e musical.

Obiettivo: musica vocale d’insieme (gruppo corale) con repertorio: moderno (rielaborazioni originali di pop internazionale e musica leggera italiana), jazz, musical, classico e liturgico. Gli studi fatti, l’esperienza e la passione sono alla base del mio lavoro. Io ci credo e ci provo…vi aspetto e ci proviamo insieme.”

Propedeutica Musicale

Docente:

Maria Chiara Lazzerini

Propedeutica musicale:

La propedeutica musicale ha lo scopo di avvicinare i bambini dalla tenera età fino ai 7/8 anni, alla musica, attraverso attività ludico creative. Sviluppa nei bambini le capacità di ascolto, motorie, e canore. Attraverso l’utilizzo del proprio corpo, gli allievi scopriranno che cosa è la musica e come poterla produrre.
Per un futuro performer di musical, la propedeutica musicale servirà a creare una maggior complicità con gli altri in quanto, gli allievi, sapranno ascoltarsi a vicenda e avranno più coscienza del proprio corpo/voce e quindi dei propri movimenti.

Storia del musical:

La storia del musical è un tassello fondamentale per la formazione di un performer di musical, perché la musica del presente deriva da quella del passato, è frutto di un’evoluzione, una crescita storica, culturale, estetica e stilistica, quindi, attraverso lo studio e l’ascolto di musical e di artisti differenti, il performer saprà meglio comprendere la musica, i ruoli e i musical stessi che dovrà interpretare.